MENU

by • 9 maggio 2016 • Master, Sogni & ProgettiComments (0)1282

18 cose che ho imparato nei miei ultimi 18 anni

 18 anni
Fra pochi giorni compirò 37 anni e questo significa che comincerò un nuovo ciclo di 18 anni: ad oggi la mia vita è infatti divisibile in due importanti e lunghe fasi di 18 anni ciascuna.
La prima è quella che ho trascorso in provincia con la mia famiglia che ho lasciato quando, dopo la Maturità, ho deciso di trasferirmi a Bologna.
La seconda parte è quella in cui ho sperimentato, mi sono conosciuta, persa, ritrovata, innamorata e a volte anche separata da me stessa.
Alla vigilia dell’inizio di una nuova era, ho pensato di scrivere un elenco delle 18 cose che ho imparato nei miei ultimi 18 anni di vita.
1) Non si diventa grandi quando si compiono venti, trenta o quarant’anni: si cresce quando ci si coltiva con amore, rispetto e gentilezza.
2) Spesso è meglio sperare di restare senza parole, piuttosto che usarle per ferire o essere feriti.
3) La vita non è fatta solo di anni, mesi, giorni felici, ma quello che possiamo fare è scegliere di trovare un modo per essere delle persone felici anche nei momenti difficili.
4) Lungo il nostro cammino incontriamo persone diverse ed importanti, ma non dobbiamo mai dimenticarci che la persona più importante da incontrare e conoscere è quella che abita in noi.
5) Può succederci di tutto, ma coltivando la leggerezza, lo racconteremo sempre con un sorriso.
6) Oltre al grande amore, esistono le grandi amicizie e con loro non siamo mai soli.
7) Passa del tempo da solo, senza fare nulla: la noia è un’ottima alleata in certi momenti della vita.
8) Puoi avere un lavoro importante, un ottimo stipendio ma queste cose non sono sufficienti a renderti felice se non ami quello che fai.
9) Ogni tanto abbandonati a una follia: un taglio di capelli azzardato, un viaggio fuori programma, un tatuaggio sulla caviglia. Le piccole follie sono quelle che regalano i momenti di piacere che ci ricorderemo da anziani.
10) Appassionati a qualcosa: cinema, sport, vino, arte, fiori, danza. Riconosci cosa libera la tua anima e falla volare.
11) Si può amare chiunque, ovunque e comunque, e non aver mai paura di farlo.
12) Ogni persona, se le presti ascolto ed attenzione, ha qualcosa da insegnarti.
13) Viaggia, esplora, coltiva la curiosità fuori e dentro te stesso: solo così puoi diventare grande.
14) Ama il tuo corpo, accettalo, prenditene cura: è il tuo unico mezzo per vivere questa vita.
15) Non sprecare il tuo tempo per pensare a quello che c’è stato o quello che potrebbe accadere: usalo per vivere ogni giorno con gioia.
16) Sii grato ogni giorno, anche solo per il fatto di respirare. Non è poi così scontato.
17) Non temere  di dire alle persone che ti circondano quanto le ami: aprire il proprio cuore agli altri è il più bel gesto di coraggio che noi possiamo fare.
18) Tu sei tu, con le tue parti belle e quelle meno belle. Ma chi ti conosce ti ama per questo.

 

Valentina Bergamante

Valentina B

 

 

Sono nata il 13 maggio del 1979, Toro con ascendente in Ariete, il che significa che sono romantica, morbida, golosa e nello stesso tempo determinata, libera e focosa. Conosco bene la chimica ma quella che più mi appassiona è la chimica delle emozioni, che qui in Accademia vivo, investigo e riconosco. Amo la vita e la mia passione sono le parole, con le quali gioco e condivido quello che sento, e le torte di mele che preparo con amore ogni volta che ho il bisogno di sentire quel profumo che è fra tutti il mio preferito.

 

Se avete un’idea nel cassetto e state aspettando il momento giusto, quando tutto sarà pronto, per buttarvi, forse possiamo darvi una mano: parte il 18 maggio il corso “Mamma, da grande voglio fare la startupper”, con Micaela Terzi, che è un corso per chiunque voglia realizzare la propria idea e non sa bene da che parte cominciare. Ultimi posti disponibili!

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>