MENU

by • 21 gennaio 2015 • Life & Culture, Sogni & ProgettiComments (0)2081

2015: L’Anno della Felicità

felicita

Il sistema che oggi ci pervade è un capitalismo-casinò, in cui il confine tra il guadagnare e il perdere tutto è labile:il denaro viene scambiato a ritmi altissimi e in modi sconosciuti, non possiamo sapere con certezza che fine faranno i nostri soldi, che cosa succederà in futuro (Loretta Napoleoni-economista)

Nel 1968  Robert Kennedy  fu uno dei primi a criticare il concetto di PIL.“Misura tutto, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del PIL.

Nel 1972 Jigme Singye Wangchuck,il quarto Re del Bhutan propose un cambio di prospettiva.
Invece di puntare sul Pil (ricchezza prodotta in beni e servizi) perché non considerare la qualità della vita? Ecco allora il Fil, felicità interna lorda.
Il Fil appoggia su quattro pilastri:

♦sviluppo socio-economico
♦conservazione dei valori culturali
♦salvaguardia dell’ambiente naturale
♦istituzione di un buon governo.

Altri strumenti di valutazione della Felicità Interna Lorda: il benessere psicologico,la salute,l’ istruzione, la qualità della vita

Nel 2006 David Cameron dopo essere divenuto leader dei tory (conservatori), lanciò l’idea misurare il benessere dei cittadini  come sfida politica del nuovo millennio. Come premier ha deciso di interrogare tutti i cittadini del Regno unito nella convinzione che il Pil sia un concetto riduttivo e insufficiente per misurare la crescita e il benessere di un Paese. Il benessere non può essere calcolato unicamente in termini di soldi.Servono nuovi indicatori per misurare il benessere sociale, personale, culturale, il ‘general wellbeing’.

Da questo esperimento è nato l’ente paragovernativo ACTION FOR HAPPINESS.

Nel 2012 l’ONU ha promulgato per la prima volta la Giornata Mondiale della Felicità ispirata da:

• la crescente crisi economica mondiale

• esperienze quali la FIL (Felicità Interna Lorda) promossa dal Bhutan in quanto Stato

• la figura dell’Happiness Manager ricercata da alcune importanti multinazionali

• il programma di Copenhagen Città Felice

• le azioni virali del programma mondiale di Action for Happiness

Accademia della Felicità è l’unica realtà formativa italiana autorizzata direttamente da Action for Happiness alla divulgazione di percorsi specifici legati alla felicità come il programma “Le 10 chiavi per una vita più felice”:

Giving : Dare – Fare qualcosa per gli altri

Relating : Relazionarsi – Relazionare con le persone

Exercising : Esercitarsi -Prendersi cura del proprio corpo

Appreciating : Apprezzare -Apprezzare il mondo che ci circonda

Trying out : Provare – Imparare – sempre cose nuove

Direction : Obiettivo – Avere obiettivi da raggiungere

Resilience : Resilienza Trovare – le risorse utili per fronteggiare le avversità

Emotion : Emozione – Avere un atteggiamento positivo

Acceptance : Accettarsi – Accettarci per come siamo

Meaning : Dare senso – Essere parte di qualcosa di più grande

ADF per l’anno 2015 ha ideato una serie di eventi gratuiti rivolti a tutti che partono dai primi di febbraio del 2015 e si concludono a novembre del 2015 con al centro la GIORNATA MONDIALE DELLA FELICITA’ che si celebra il 20 marzo.

Si tratta di una serie di eventi creati per sensibilizzare sempre più persone a un concetto NUOVO di Felicità, slegato dalla percezione del proprio valore attraverso il denaro o lo status e proiettato verso una nuova conoscenza di sé e verso forme di gentilezza e generosità spontanee per “l’altro” nella vita quotidiana. Ciascun incontro verte su una chiave della felicità scelta da ADF e interpretata da ospiti illustri con la partecipazione attiva del pubblico. I testimonial offrono contenuti spunti e raccontano la propria esperienza personale.

Trovate tutte le informazioni su date e temi degli eventi sul nostro sito www.accademiafelicita.it

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>