MENU

by • 20 maggio 2015 • CuoreComments (2)2625

Amarsi

Copia di 11SW_Chelsea Francis

 

Chi di noi donne non ha mai letto su un qualsiasi libro di formazione o su uno dei nostri amati settimanali o su uno dei tantissimi blog in cui si inciampa navigando svogliatamente nel web che per essere felici dobbiamo imparare ad amare noi stesse?

Siamo bombardate da questo ritornello!  Di autostima ne parlano proprio tutti… in radio, in televisione, ovunque.  Ma un conto è sentirne parlare e un conto è passare ai fatti.

E’ così che tante donne arrivano da noi in Accademia della Felicità e ci parlano invece di sensi di colpa, di come non si sentano mai abbastanza anzi spesso inadeguate e  ci chiedono come si fa ad amarsi, da dove si comincia e  spesso la domanda principale è: “..ma amarsi, alla fine, non è egoismo?”

Qualunque sia il motivo per cui sembra che noi si abbia stampato sulla pelle il sentirci in dovere di accudire sempre tutti, genitori, figli, mariti o compagni che siano e perché no anche gli amici, relegando noi stesse sempre all’ultimo posto e da qualunque background culturale arrivi tutto ciò, oggi cerchiamo di raccontarci cosa significhi  “Amarsi” in concreto.

Solo focalizzandoci bene su quale sia il risultato di tale sforzo e sperimentandolo comprenderemo, forse, il perché solo amandoci riusciremo ad amare pienamente e con tutte le nostre energie anche gli altri, regalando loro le stesse opportunità che ci siam date da sole e permettendo loro di godere venendo contagiati dalla nostra positività e di rigenerarsi anche grazie alla nostra felicità che vedranno sprigionarsi dai nostri occhi, dai nostri sorrisi, dalla nostra pelle e dai nostri modi. Del resto, pensiamoci, chi ama stare a fianco a persone sfinite, svuotate, senza entusiasmo, spente e tristi?  Amandoci scopriremo di essere degne d’ amore e … l’ amore troveremo!

Allora intanto proviamo ad iniziare a stampare e ad appendere in camera nostra la frase: “Amarsi è pensare a sé senza dimenticare gli altri e amare gli altri senza dimenticarsi di sé”.  E così mettiam da parte il dubbio di essere egoiste, perché si è egoiste quando si pensa a sé a scapito degli altri o si pensa agli altri per poi rinfacciarglielo.

Amarsi è principalmente accettarsi, rispettarsi e darsi valore!

Accettiamo i nostri bisogni profondi, ascoltiamoli e troviamo il modo di soddisfarli. Anche noi ne abbiamo il diritto e ci rispettiamo se diam loro voce. Accettiamo le nostre emozioni, accogliamole e lasciamole vivere.

Accettarsi significa anche riconoscere la validità dei nostri sogni  e dello scopo che sentiamo essere quello della nostra vita. Non valgono solo quelli di chi ci vive attorno. Accettiamo il fatto che possiamo anche sbagliare. L’errore fa parte del processo di apprendimento e come tale è solo un’esperienza che ci insegna. Rispettiamoci diventando allora più tolleranti nei nostri confronti e assolviamoci un po’ di più se proprio dobbiamo essere sempre i giudici di noi stesse. Ricordiamoci che non siamo il nostro passato e non assumiamoci quelle che non sono nostre responsabilità.  Accettiamo di poter avere anche delle fragilità. Chi non ha il suo tallone d’Achille?  Ironizziamo su di esse e coccoliamoci da sole. Impariamo ad aver fiducia in noi, a credere in noi e nei nostri talenti.  Ce la possiamo fare… anche ad affrontare a piccoli passi le nostre paure. Solo gli sciocchi non ammettono di averne.  Accettiamo che siamo in cammino, che come tutti stiamo imparando. Che ci importa della mania di controllo e di perfezionismo?  L’importante è vivere in consapevolezza sapendo di essere in movimento sulla nostra strada giusta per noi.

Facciamoci rispettare ma… rispettandoci per prime, altrimenti non funziona.  Perciò riconosciamoci il nostro valore, viviamo coerentemente secondo i nostri principi e valori in modo che ci sia integrità fra ciò in cui crediamo, pensiamo, aneliamo, professiamo e agiamo. Rispettiamoci battendoci per il nostro posto nel mondo, per i nostri progetti e per riuscire a vivere le nostre passioni. Siamo assertive, impariamo a dire di No quando dire di Si ci farebbe dimenticare delle promesse fatte, anche a noi stesse o non ci farebbe più riconoscere allo specchio. Cerchiamo di avere sempre ben chiaro quali comportamenti o atteggiamenti altrui sono accettabili o meno per noi e non tolleriamo l’intollerabile annullando la nostra dignità, né le situazioni che ci fanno sentire a disagio. Non possiamo amarci se non rimaniamo autentiche.  Amiamoci scegliendo, padrone della nostra vita.

Rispettiamoci non agendo in funzione delle aspettative altrui perché ci sentiamo una metà in cerca dell’altra nostra metà o perché senza il riconoscimento e l’apprezzamento degli altri ci sentiamo senza valore. Noi siamo un uno, un intero che è un mondo a sé unico e irripetibile e perciò speciale. Rispettiamoci ascoltando il nostro corpo e quello che ci dice costantemente e concediamoci le attenzioni che necessita.  Diamo voce al nostro mondo interiore, alla nostra vitalità, ai nostri interessi, a tutto ciò che ci entusiasma e ci incuriosisce libere da qualsiasi giudizio e scopriremo quando amore c’è in noi in abbondanza per noi e anche per gli altri.

Related Posts

2 Responses to Amarsi

  1. Rosanna scrive:

    Ciao, ho appena scoperto il vostro blog….e già so per certo, che non vi mollo più!!! Volevo chiedervi , per favore, di consigliarmi qualche buona lettura, per superare i tanti paletti mentali che ci creiamo e per riuscire a vivere accettandosi, senza pensare sempre e costantemente al giudizio degli altri. Vi ringrazio in anticipo

    Rosanna

  2. […] Leggi l’articolo >>> […]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>