MENU

by • 8 luglio 2015 • Life & Culture, Sogni & ProgettiComments (2)2039

COMPITI PER LE VACANZE / PARTE 2

Blond Girl Taking Photo With Retro Camera In The Sun (1)

 

Ecco i compiti delle vacanze (suggerimenti, consigli, dritte) dei soci e collaboratori di Accademia della Felicità per trascorrere del tempo utile e buono alla (ri)scoperta di sé e di quello che c’è intorno.



Cristiana Pedrali
Docente del Master in coaching e viaggiatrice
www.cristianapedrali.it

1. Sali su un Intercity e vai a scoprire un pezzo d’Italia.
Perché? Perché gli Intercity fanno la vecchia tratta ed è bellissima.
Perché la linea Milano – Napoli ferma a Arezzo, Terontola (non scherzo!) – Cortona, Orvieto, etc.
Perché il sabato si viaggia in due e si paga un solo biglietto.
Perché se prenotate con anticipo e non scegliete date calde, arrivate a Orvieto con € 19 a tratta.

2. Leggi Expo58 di Jonathan Coe.
Perché? Perché in tempo di Expo2015, leggere dell’Expo58, quella dell’Atomium è un must.
Perché l’Expo come covo di spie e di giochi misteriosi, dopo aver visto Expo2015, fa un po’ ridere e un po’ riflettere su come cambiano i tempi.
Perché Thomas Foley è davvero un Mr. Smith naif e divertente.
Perché è british, molto british.

3. Ascolta Parole & Note, programma radiofonico in onda tutti i mercoledì su Radio Capital da mezzanotte (e in replica la domenica).
Perché? Perché “le parole possono cambiare il mondo”.
Perché “la scienza senza la coscienza è la rovina dell’anima”.
Perché di notte un po’ di melanconia fa bene. E a me manco piaceva la poesia.

4. Vai a vedere la Pala Montefeltro di Piero della Francesca a Brera.
Perché? Perché non smette mai di stupirmi.
Perché lo sguardo ieratico della Madonna mi ghiaccia.
Perché la composizione delle figure è pura architettura.
Perché…prima o poi il quadro mi svelerà la ragione di quell’uovo che penzola in cielo e nessun se ne preoccupa.

_________________________

Daniela De Rosa
Responsabile dell’Area Life and Culture e delle Relazioni Esterne

1. Regalati del tempo. Per te, solo per te.

2. Scrivi, ancor prima di leggere. Ferma i tuoi pensieri, i tuoi ricordi su un quaderno. E fallo in modo onesto. Rileggendoti dovresti ritrovare le stesse emozioni, belle o brutte che siano.

3. Spedisci delle cartoline. Non lo fa più nessuno, ma è bellissimo riceverle.

4. Leggi, per il piacere di leggere. Ritrova e rileggi un libro che ti è piaciuto quando eri giovane. Ne sarai stupit* perché probabilmente quello che avrai nelle mani sarà un altro libro rispetto a quello letto in gioventù.

5. Mangia, bevi, prova gusti nuovi. Non avere paura di sperimentare.

6. Cerca di sorridere il più possibile e guarda il mare il più a lungo possibile. Solitamente queste due azioni coincidono.

7. Prova a pensare in modo libero. Anche solo per un giorno. Questo, forse, è il compito più difficile.

Ai compiti aggiungo un esercizio: esercitati alla gentilezza. “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre.” Lo ha detto un grande regista italiano, Carlo Mazzacurati.

_________________________

Giusi Ferrario
Socia e Responsabile dell’Area Cuore

1.  Durante la giornata prenditi 10 minuti pe isolarti, sederti o sdraiarti per fare rilassamento e “ascoltare” il tuo corpo. Ogni parte di te ti parla in continuazione solo che non le senti per il troppo chiacchiericcio di cui siamo circondati. Nel rilassamento prova ad ascoltare cosa ogni parte del tuo corpo ti sta dicendo e quali richieste ti sta facendo.

2. Prova per 9 giorni di seguito a stilare un diario alimentare. Prova a segnare su un quadernino ogni cosa metti in bocca dalla più piccola caramellina o dal sorso di bevanda di cui ti disseti. Sii preciso. 9 sono i giorni in cui il nostro plasma si può modificare ed essere più o meno sano. Noi siamo ciò che mangiamo!

3. Prova a cambiare prospettive. Per esempio se vivi in famiglia a cena o se lavori durante le riunioni sorprendi tutti provando a sederti in un posto diverso dal tuo solito. Là dove riesci prova a scambiare dei ruoli o prova a fare diverse dalle solite per andare nei soliti posti dove ti rechi normalmente anche a costo di impiegare 10 minuti di più.

4. Recati ogni 10 giorni in una grande libreria  e soffermati in quei reparti in cui normalmente non metteresti mai piede. Sfoglia i libri che ti attirano per un motivo qualsiasi alla ricerca di “temi”  nuovi che potrebbero suscitare il tuo interesse. Sosta obbligatoria sempre nel reparto “hobbistica e tempo libero”.

5.  Ogni mattina, anche se senti di esserti alzata col piede sbagliato,  esci di casa stampandoti un bel sorriso sulle labbra, dai il buongiorno a tutti per prima sempre sorridendo mentre incontri la custode, i vicini, i commercianti sotto casa, salendo sull’autobus e fai gentilezze a casaccio sul posto di lavoro o ovunque tu vada. Basta poco un sacchettino con tre biscotti fatti da te, un fiore del tuo balcone… libera la fantasia!

_________________________

Gianfranco Taino
Responsabile Amministrativo e Clubber Extraordinaire

1. Per chi è di Milano, consiglio di andare a visitare i nuovi luoghi di aggregazione sorti in città (Darsena, Mercato Metropolitano, Open Custom, Expo, etc.), per riscoprirla da angolazioni fino ad ora sconosciute; per chi sta altrove consiglio di andare alla ricerca di nuovi punti di vista, prospettive, del posto in cui vive, per ritrovare la gioia di abitarvi

2. Ascolta concerti all’aria aperta, questa è la migliore stagione per farlo e ci sono moltissime occasioni, sicuramente c’è ne sarà una per chiunque.

3. Leggi un graphic novel o un bel fumetto: per molti è una lettura troppo leggera, ma assicuro che si trovano cose molto interessanti in fumetteria. In particolare, quest’anno mi sono innamorato di SAGA, un graphic novel a puntate arrivato al quarto libro pubblicato in italiano, un fantasy pieno di spunti sulla società odierna. Sto leggendo una riduzione a fumetti di un racconto lungo di H.P. Lovecraft, dal titolo Le Montagne della Follia, molto affascinante. Tra i classici consiglio a tutti di recuperare le due saghe della serie The League of Extraordinary Gentlemen, scritte dal genio Alan Moore. Tra gli italiani, Zero Calcare può andare benissimo.

4. Leggi un libro qualunque di Philip K. DIck, uno su tutti Un Oscuro Scrutare, capolavoro!

5. Guarda la nuova stagione di True Detective, portati in pari con l’ultima serie di Game Of Thrones e recupera la prima serie di Daredevil, una delle migliori produzioni video della Marvel, sicuramente quella più umana ed ancorata alla realtà.

6. Vuoi ascoltare un disco? Secondo la stampa specializzata c’è solo un album da ascoltare al momento, per capire dove andrà la musica pop nel futuro; si chiama Platform, l’artista è Holly Herndon, a me piace molto, ma si sa che ho gusti bizzarri! Consiglio a tutti di ascoltarlo per capire a che punto è l’evoluzione della musica contemporanea, e anche per avere un ottimo argomento di conversazione.

_________________________

Giorgia Tomatis
Social Media Manager, comunicatrice, organizzatrice di meravigliosi festival musicali e di eventi culturali
1. Leggi Lo scontro quotidiano vol. 1 e vol. 2 di Manu Larcenet. Si tratta di due graphic novel che sanno raccontare il disagio, lo stupore, la crescita, l’evoluzione della famiglia di una generazione con tratto delicato e con le improvvise inquietudini grafiche di Larcenet . Ecco come vivono i trentenni di oggi.

2. Visita il Circolo Quadro di via Thaon di Revel, 21 a Milano. Lo gestisce Arianna Beretta, critica d’arte e masterista di Accademia. È uno spazio dedicato alle arti visive del contemporaneo, dove si organizzano esposizioni e workshop. È una fucina di talenti, dove si facilita la comunicazione tra  il pubblico dell’arte contemporanea, i galleristi, i curatori e i giovani artisti. Se il mondo dell’arte ti sembra distante e incomprensibile, dovresti proprio cominciare da qui.

3. Ascolta l’album “Guardare per aria”  (2015) di Bianco. Alberto Bianco ha 30 anni ed è uno dei più promettenti artisti della scena indipendente italiana. Il suo nuovo disco è in grado di sistemare una giornata NO intera, di riconciliare i tuoi pensieri ingarbugliati e farti sentire una barca con la vela tesa e pronta a salpare. È meglio guardare per aria che a terra.

4. Guarda California Suite (1978) di Herbert Ross. Le storie di cinque coppie si intrecciano in un albergo alla vigilia della cerimonia della consegna degli Oscar. Il luogo in realtà è solo punto d’incontro, il suggerimento nasce per i dialoghi al vetriolo, i giochi di retorica imperdibili, le prove d’attore insuperabili degli artisti sullo schermo. Menzione speciale per la meraviglia ricreata dalle coppie Alan Alda – Jane Fonda e Michael Caine – Maggie Smith.

_________________________

Marco Bonora
Socio Fondatore, Business Coach, Responsabile dell’Area Management

1. Leggi Filosofia per la Vita e altri momenti difficili di Jules Evans.

2. Costruisci dei terrari per casa come questi

3. Rendi le tue collezioni più artistiche: crea dei quadri per abbellire la tua casa, prendi spunto da QUI oppure dai nuova vita agli oggetti che hai, in QUESTO MODO

4. Bacia, vedi tu chi.

5. Scrivi una lettera, a un tuo amico che non vedi da tempo, ma con cui hai trascorso momenti intensi. Poi decidi se spedirla o no.

6. Fai una playlist composta da 10 brani per ogni decade, da quando sei nato* fino ad ora. La mia playlist vede 10 canzoni degli anni ‘60, 10 degli anni ‘70, 10 degli anni ‘80, 10 degli anni ‘90, 10 degli anni 2000 e 10 degli anni 2010. La tua playlist personalissima.

7. Ascolta:

Ash – Kablammo!
Wolf Alice – My Love is cool
Royal Blood – Royal Blood
Caribou – Our Love
Joris Voorn – Nobody Knows

8. Se sei in giro per l’Europa, ed è già uscito nelle sale, vai a vedere Eden di Mia Hansen-Løve.

______________________________________________

Rita Zambrelli
Talent Coach e appassionata di bello e di design, padrona di casa di Rita’s World 

1. Rileggi un libro che ti ha fatto sognare quando eri bambin*. E poi consiglio Vacanze all’ isola dei gabbiani di Astrid Lindgren.

2. Fai un castello di sabbia,  costruisci una casa sull’ albero, riordina le fotografie e butta quelle che non ti piacciono più.

3. Ascolta Swing out sister di Kaleidoscope World (1989).

4. Visita la mostra Jean Paul Gaultier, fino al 3 agosto al Grand Palais di Parigi.

Related Posts

2 Responses to COMPITI PER LE VACANZE / PARTE 2

  1. francesca scrive:

    Solo leggere questa lista di compiti mi ha aperto il cuore e mi ha fatto sorridere. Uno su tutti, però, mi ha colpito: fai gentilezze a casaccio. Straordinario e delicato… grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>