MENU

by • 19 settembre 2011 • UncategorizedComments (0)1520

KIT DI SOPRAVVIVENZA AMOROSA di Emanuela Torre

A

Alzati! riprenditi il sogno, il mito e le immagini.

Cammina guardando avanti, in alto, di lato con compassione e rispetto.

Vai incontro al presente, non rifuggire l’hic e il nunc, percepisci l’istantaneità.

B

Baciami! L’ennesima volta sono io a chiedertelo: baciami e non tralasciare il pensiero del rifiuto, non reprimere i tuoi no, nonostante sia io a chiederti baci. Odio le persone che salutandoti ti baciano ovunque e comunque.

C

Cadi giù! Malinconia del momento, volontà di regressione, incisione epidermica del dolore.

Cado giù, vicino a me solo cardi, carne e colori mi infrangono la vista, voglio un mistico come compagno di risalita, finalmente trascendo la realtà.

D

Dimostramelo! Non appartengo al mondo dell’indimostrabile, ti tendo una mano affinché tu non abbia epifanie amorose.

E

Entra! Il mito si è manifestato, l’esperienza iniziatica richiede la tua presenza, estrofletti le tue perplessità, ricurva la schiena.

F

Fai! Terapia delle tue idee, preservati dall’abisso dell’anima.

G

Guarda! Vedi come dipinge Bosch, regno del giorno e regno della notte, vischiosità e femminilità, ricerchi un soggetto tradizionale che ti ancori alle tue certezze? Pensavo avessi occhi immaginali.

H

Hai? Perso l’orientamento? Voglio essere testimone di questo tuo momento, ritorna alle origini, cambia prospettiva. Cassandra così ha risposto: bevi alla fonte e riafferrerai l’orientamento.

I

Incomincia! A creare luoghi qualificativi, proliferano solo luoghi terapeutici, anima luoghi poetici.

L

Leggi! Leggi le etichette sulle bottiglie? Leggi i segni del futuro? Bisogna avere fiducia delle immagini, abbandona le tue latenze.

M

Mostrati! Sei il curatore della tua mostra ma ti manca tessuto connettivo, desideri pareti vuote o pareti piene di chiodi che finalmente non sostengono?

N

NO ! Impara a dire di no

O

Osa! ti affido la mia stanza, prenditene cura.

P

Pensa! Invoca interregni simbolici, immergiti in stati gassosi dell’amore. Pensami sempre come un’entità separata dal suo ego, pensami preda di animali in via d’estinzione.

Q

Quando?Disegneremo la nostra mappa di sopravvivenza amorosa con previa data di scadenza, eco sentimentale, purificata dalle ossessione dei corpi, rendiamoci recettivi rispetto al pulsare dei corpi celesti.

R

Racconta! Tralascia i contorni, le fodere e le dimostrazioni. Manifesta l’anima.

S

Sfiora! Sfiora di volta in volta categorie di piacere differenti, fatte di azioni effimere, di tracce durevoli animate da passioni nutritive per l’ anima.

T

Trova! Ripristina l’effimero e la caducità dell’arte, diffida dall’etica dell’ambiguità!

U

Urla! Sveglia il custode della radura, entra la metamorfosi è in corso.

V

Vivi! Le regole le conosci, cambiale, strappale, fagocitale ma vivi., assumi una nuova postura.

Z

Zitta/o ascolta nuove verginità del sentire.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>