MENU

by • 10 giugno 2015 • CuoreComments (1)2079

Le Ragazze sono fantastiche

1500 x 1000 Girl Standing In Field Of Flowers At Sunset

Giovedì sera si è conclusa, con un pizzico di magone, la prima edizione del mio percorso “Donne che vogliono Ri-Cominciare”.

Sono molto grata alle mie Ragazze che hanno partecipato perché sono state fantastiche… sono fantastiche.  Sono state il mio corso pilota e non potevo desiderare di meglio.

Hanno iniziato titubanti, in punta di piedi, alcune particolarmente sofferenti…

Hanno saputo mettersi in gioco, mettersi in discussione. Hanno avuto fiducia in me, cosa di cui non smetterò di ringraziarle, accettando anche ogni suggerimento nel momento in cui proponevo i “compiti a casa”. Hanno scelto spontaneamente di diventare insieme una rete di supporto per ciascuna. Ad ogni momento di smarrimento di una, le altre le si stringevano intorno supportandola. Hanno fatto e continueranno a farlo, lo so, i presupposti ci sono tutti e se lo sono ripromesse, tifo l’una per l’altra.  Hanno iniziato a “fare cose” insieme.  Io, che ero abituata, trovandomi bene, a lavorare in un equipe prettamente maschile, mi sto più che abituando a lavorare con le donne. Mi sta proprio piacendo tantissimo!  Sensibili, entusiaste, schiette, determinate e coraggiose, dolcemente complicate come cantava la Mannoia, un mondo interiore ricco.

Apertura, assenza di giudizio, ambiente protetto, condivisioni, accoglienza, sfoghi, sorrisi e risate, aiuti reciproci, progetti.

Questi sono stati gli ingredienti principali che hanno reso possibile il successo di questo percorso durato quattro mesi.

Le frasi più belle che risuonano nella mia mente?:  “Mi sono innamorata di me!” ,  “Il percorso è stato un successo perché ha instillato in ognuna di noi la voglia di provare e la speranza di credere in un nuovo inizio”.

Per me una ricchezza fare il cammino con loro, un affrancarmi ancor di più lungo la mia crescita. Sono una donna che ha sofferto per amore, che sa di cosa si sta parlando. E se è vero che “si insegna ciò che abbiam più bisogno di imparare”, questo è il percorso giusto per me.

In autunno inizierà una nuova edizione per chiunque senta di averne bisogno. Per questo desidero ricordarvi che questi incontri sono dedicati a quelle donne che, seppur a diversi stadi, i tempi sono soggettivi in questi casi, stanno metabolizzando la fine della loro storia d’amore.

Le storie son sempre tutte diverse. Ciò che accomuna un po’ tutte le donne però è il momento di confusione e disorientamento in cui si ritrovano. Si sentono travolte a volte dagli eventi sentendo di non avere più il controllo sulla loro vita, a volte da emozioni negative come la rabbia, la delusione, la disillusione, dai sensi di colpa, dai rimpianti, a volte dal senso di abbandono e di perdita, a volte dalle paure. In primis dalla paura della solitudine che vivono in senso negativo, da quella per il futuro, da quella di non riuscire a innamorarsi più. Alcune proprio non ci pensano ad avere un’altra storia forse per paura di soffrire, forse perché temono di non poterselo permettere.  La loro autostima è spesso vacillante. Si sentono inadeguate, mai abbastanza. Lungo il percorso si impara insieme ad amarci sempre un pochino di più, a riconoscerci il nostro valore, a lasciare andare il carico emotivo di tutti quei vissuti negativi per liberarci e darci il permesso di andare verso il nostro nuovo futuro. Impariamo ciò che c’è da imparare dall’esperienza vissuta, ad accoglierci in tutte le nostre sfaccettature, a riconoscerci i nostri bisogni, a ritrovare una direzione, un senso, uno scopo. Ci si impegna a ridefinire il proprio progetto di vita, a considerare questo periodo non come la fine di tutto ma come un’occasione, un periodo di cambiamento in cui possiamo puntare sulla nostra crescita personale. Sfruttare le carte che si hanno in mano, assumerci la respon-abilità  della nostra vita per evitare di cadere nel vittimismo rinunciando alla nostra zona di potere, far vivere i sogni rimasti chiusi nel cassetto, questi gli obiettivi. Potrà capitare, come è capitato in questa prima edizione che senza accorgersi,  qualcuna inizi a vivere una vita più piena e senza essersi fatta aspettative faccia spazio per un nuovo incontro.  Perché, come scrive Marcia Grad Powers, il Principe azzurro non arriva per portare la Felicità, ma arriva per festeggiare insieme la Felicità.

A Settembre Giusi terrà la seconda edizione di Donne che voglion RI-Cominciare tutte le informazioni le trovate QUI

Se volte invece contattare Giusi per dei consigli o del coaching la sua mail è giusi.f@accademiafelicita.it

Related Posts

One Response to Le Ragazze sono fantastiche

  1. Gaia scrive:

    Sensibilità, apertura verso la diversità, rispetto: questi gli ingredienti principali che caratterizzano il corso Donne che vogliono Ri-cominciare e la sua coach.
    Lo consiglio a chiunque, ragazze, donne, persone piene di speranze sul futuro e persone ormai disilluse, persone riservate e persone spigliate….a tutte coloro che cercano calore umano, ma anche a chi non lo cerca, perché potrebbe scoprire che è proprio ciò di cui necessita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>