MENU

by • 2 gennaio 2015 • Sogni & ProgettiComments (0)1489

New Year’s Resolutions: La lista dei buoni propositi per l’anno nuovo

caffe e quaderno

La follia è continuare a fare le stesse cose e aspettarsi risultati differenti.”

Albert Einstein

 

Ogni anno nuovo inesorabilmente ci invita a cambiamenti, piccoli o grandi che siano.

Abbiamo da poco scritto la letterina a Babbo Natale ed eccoci di nuovo agguantare carta e penna per scrivere i buoni propositi per l’anno che verrà.

Da Benjamin Franklin che stilò una lista di 13 buoni propositi che resero la sua vita più felice e piena a Obama il cui buon proposito per il 2014 è stato di essere meno cattivo con la stampa della Casa Bianca, tutti – proprio tutti – hanno almeno una lista mentale delle abitudini che vogliono cambiare.

Smetterò di fumare.

Starò più tempo con la mia famiglia e con gli amici più cari.

Farò ginnastica.

Basta con il junk food.

Voglio dimagrire.

Condividerò tempo, amore, sogni con marito/moglie/fidanzato/fidanzata/convivente/amante

E poi, se mi resta ancora un po’ di tempo ed energia, porterò la pace nel mondo.

God Bless Me!

Poi inesorabilmente come ogni anno, ci perdiamo dei pezzi, non riusciamo a smettere di fumare, andiamo in palestra per due settimane e poi molliamo il colpo, continuiamo a non vedere amici cari e meno cari.

La percentuale di chi realmente riesce a perseguire gli obiettivi dati è bassissima, si aggira intorno all’8%.

E la ragione è evidente: ogni grande cambiamento passa attraverso tanti piccoli, a volte piccolissimi, cambiamenti. Ecco un consiglio pratico e – mi auguro – di maggior successo per tutti.

Non diamoci obiettivi astratti come vorrei dimagrire, farò ginnastica, smetterò di fumare. Al contrario pensiamo a piccoli passi per raggiungere il nostro obiettivo che possiamo fare giorno per giorno e annotiamoli in un diario bello e colorato.

Perché un diario bello e colorato? Perché il cambiamento o la rinuncia risultano più affrontabili e meno sfidanti se sono gradevoli alla vista.

Se poi sbagliamo e non riusciamo a fare ogni singolo passo – e capiterà, certo che capiterà – non buttiamoci giù, riproviamoci subito (non aspettiamo il nuovo anno!).

La mia personalissima lista di buoni propositi per il 2015 è preparare un’efficace lista di buoni propositi.

Citando Pier Vittorio Tondelli, uno che di scrittura se ne intendeva (non so se però se stilava liste di buoni propositi): “Imparai a mie spese che niente viene al primo colpo. Bisogna scrivere, riscrivere, analizzare, rifare, buttare via per arrivare a qualche risultato”.

Serve altro?

Forse sì, un consiglio di lettura: Giorgio Fontana, “Buoni propositi per l’anno nuovo”, edito da Mondadori.

Buon 2015 a tutti!

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>