MENU

by • 10 novembre 2014 • CarrieraComments (0)1416

PANETTIERE FAI IL TUO MESTIERE (Panetè fa al to mestè)

panetteria

Panettiere fai il tuo mestiere si dice a Milano.

Oggi l’ho sperimentato sulla mia pelle.

Vorrei dipingere casa, un pittore zelante è venuto a casa mia per un preventivo e ci ha messo…2 ore!

Volevo morire, mi era anche molto simpatico, ma volevo morire.

Quando mi ha provato a spiegare l’effetto che una certa sfumatura di grigio rispetto ad un’ altra (peraltro identica) avrebbe fatto sulla parete della camera da letto ho detto che dovevo assolutamente andare a lavorare e ho cercato di eclissarmi.

Non ne potevo più.

Eppure questa persona è bravissima, un leader nel suo settore, ha un sacco di lavoro ed è molto soddisfatto.

Quando torno a casa alle 22 con il colorito verdastro e lo sguardo fisso di Christine la bambola infernale, Paolo mi chiede “Ma come fai?”

Eh come faccio?

E’ semplicemente il mio lavoro, o meglio la cosa che so fare meglio e con meno fatica in questo momento venendo pagata per farla.

In un futuro mi piacerebbe che il lavoro fosse la scrittura o la radio (l’esperienza di RMC mi ha esaltata voglio andare in onda tutte le settimane e blaterare all’infinito, voglio le telefonate delle ascoltatrici che mi parlano di Tafani a manetta e di FB e di gente assurda che passa i week end con la mamma, si certo).

Quando ci hanno chiamati per la trasmissione radio i miei soci sono svenuti, ma io ero tutta contenta e pimpante, non mi sono affatto posta il problema emotivo e anche la solo vaga idea di ansia da performance era lontana da me.

Mandatemi però a presentare il coaching a un CDA aziendale, non ne ho voglia, trovo mille scuse oppure fatemi fare un file excell, quello probabilmente non lo faccio proprio, tutte cose che mi danno ansia e anche fastidio.

Eppure Sara va come un treno ovunque la chiamino e Marco gioca con i numeri come fosse ad un aperitivo.

Tutto questo per dire che forse il lavoro PERFETTO non esiste ma quello IDEALE si.

IL LAVORO IDEALE E’ QUELLO CHE TI PAGA IL MEGLIO POSSIBILE FACENDO QUELLO CHE SAI FARE BENE E CHE TI APPAGA SFORZANDOTI IL MENO POSSIBILE (CHE NON SIGNIFICA NON FAR FATICA)

Insomma è quello che:

  • Non ti da maldipancia o sintomi da stress
  • Non ti da la tristezza da domenica sera
  • Ti fa bere il tuo caffè al mattino sereno e convinto della giornata che arriverà
  • E’ quello che ti lascia agire quello che sai fare senza TROPPI compromessi
  • E’ quello che ti insegna ancora qualcosa
  • E’ quello per il quale hai ancora voglia di imparare qualcosa
  • E’ quello che sposa i tuoi valori di persona e anzi li fa aumentare

 

Se questo articolo vi ha ispirati noi vi guidiamo verso il lavoro migliore per voi con JOB CLINIC e con HOMECOMING, ma anche con la specializzazione del Master in CAREER COACHING

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>