MENU

by • 13 settembre 2013 • UncategorizedComments (0)864

Qualcosa da desiderare

 

Rieccoci al Grande rientro di Settembre, ci eravamo lasciati a luglio con il mio agosto in città.

Come è andata?

Devo dire benissimo – il mese è volato e sono riuscita a fare quasi tutto quello che desideravo. Ho pulito e sistemato casa, ho fatto il decluttering che desideravo, ho visto un sacco di film e letto tanti saggi dedicati al mio lavoro. Sono riuscita anche a fare tre corsi online che vi segnalo:

DRESS YOUR TRUTH

Un corso via video che insegna a vestirsi ed accessoriarsi secondo il proprio tipo psicologico e non fisico. E’ stato per me molto soddisfacente e le prime lezioni sono gratuite. Ne inserirò una parte nel mio corso IRRESISTIBILI del 28 di settembre perché l’ho trovato veramente utile ed interessante.

CREATIVE WITH MONEY

Un Corso fatto sia di video che di workbook in pdf che mi ha guidato a comprendere meglio la mia relazione col denaro ed a migliorarla attraverso il mio Genio Creativo.

CONTENT BRAINSTORMING

La mia testa è sempre piena di informazioni ed idee creative, ma a volte mi sembra troppo e non riesco a capire cosa è importante. Questo workbook mi ha aiutata nel mettere ordine e realizzare alcune delle idee che avevo da tempo. Il book è gratuito per chi si iscrive alla Community di Jewels Branch.

Scrivo questo post ancora traumatizzata da una trasmissione vista su RAI 3 lunedi 2 settembre, in questa trasmissione si dimostrava come ormai possiamo essere solo o poverissimi o ricchissimi.

Dopo lo smarrimento iniziale mi permetto di dissentire. La terza via è proprio quella di costruirsi una vita professionale legata alla nostra passione ed al nostro desiderio: lo dico sempre più spesso, mettersi in proprio e lasciare un lavoro “sicuro” può dimostrarsi vincente in mille occasioni. Tantissime persone in questo periodo mi hanno considerata “beata” perché in agosto sono stata in città e le vacanze le ho fatte a luglio (e le rifarò adesso a settembre), tantissime persone vorrebbero avere una agenda personale e non aziendale, per anni per me è stato un lusso perfino andare dal dottore, adesso posso decidere di lavorare tutto il week end o fino alle 22 ma poi posso entrare alle 11:30, fare le commissioni quando voglio, interrompere il mio pomeriggio per vedere un film, vedere un’amica alle 5 del pomeriggio per un the e poi tornare a lavorare…un lusso che si chiama indipendenza. Un lusso che ho conquistato con fatica (provate a impedire ad una libromane come me l’acquisto di libri nuovi se non per lavoro per 2 anni – il tempo della start up di Accademia!) e che ha per me un valore altissimo.

Un altro commento che ricevo spesso è: lavori in proprio, segui la tua passione, sarai poverissima…

Mi sento di dissentire, non sono ricca al senso comune, ma sono ricca per il mio stile di vita: vado spesso fuori a pranzo, vedo tante mostre, compro tanti libri, vado al cinema, viaggio spesso. Questa per me è la ricchezza, posso fare tutte queste cose e mi sento molto ricca.

Se non seguite la vostra passione SOLO per i soldi forse state SOLO prendendo un abbaglio, insomma se è SOLO per i soldi NON MOLLATE!

 

 

UN LIBRO

Tutta un’altra musica – Nick Hornby

UN DISCO

SCARED TO GET HAPPY – A Story Of Indie-Pop 1980-1989

UN FILM

In Another Country

 


 

 

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>