MENU

by • 15 novembre 2013 • Sogni & Progetti, UncategorizedComments (0)1036

Qualcosa da desiderare

 

Il 26 di Ottobre ho fatto il corso IL TEMPO RITROVATO di Chiara Pomer.

Per me è stata una giornata molto importante perché ho avuto la possibilità di prendermi 8 ore per pensare a me e ai miei progetti per il futuro. Ho terminato la giornata non solo con l’agenda più ordinata e un’ottima pianificazione personale  per il 2014, ma con soprattutto una visione più chiara sulla mia direzione futura. Tutto parte dal primo esercizio di coaching “serio” della mia vita, ho scritto: 40 anni apro la mia azienda di coaching e formazione, 45 lavoro al 50% e per il resto scrivo, 50 anni vivo di scrittura, 60 anni vivo di scrittura e torno a vivere a Londra. Fino adesso è andato tutto come doveva andare, ma lavorando con Chiara mi sono resa conto che sto oggettivamente dedicando troppo poco tempo alla scrittura ed all’espressione di me per poter essere pronta a lavorare al 50% a 45 anni, ho deciso quindi di fare diventare il mio blog non solo un contenitore per articoli di coaching, libri, cose da fare e riflessioni, ma anche un modo per scrivere in modo narrativo. Dalla settimana prossima potrete trovare la mia rubrica settimanale Songs for Life, e le mie rubriche mensili Status Anxiety e Londra per Signorine.

 

Questo sabato al Master in Coaching di ADF è emerso il tema “Cosa fare quando si vuole lasciare a tutti i costi il lavoro ma non si è sicuri delle alternative”, a beneficio di tutti in questa e nelle prossime due puntate della rubrica Qualcosa da Desiderare condividerò esercizi e domande da farsi.

Prima Fase: Valutazione dell’attuale posizione

1. Alla fine delle tue giornate ti senti sempre svuotato ed esausto?

2.Ti distrai facilmente mentre lavori?

3. Non ti senti entusiasta dei nuovi progetti che ti vengono assegnati?

4.Non ti senti motivato ad imparare nuove competenze e abilità utili al tuo ruolo?

5. Preferiresti leggere un libro che riguarda un tuo hobby rispetto ad un libro utile per il tuo lavoro?

6.Quando parli del tuo lavoro lo fai con entusiasmo? Ne parli in maniera positiva o negativa?

7. Hai mai pensato di aver svolto un lavoro egregio e di non aver ricevuto alcun riconoscimento o complimento?

8.La domenica sera sei solitamente agitato pensando di dover andare a lavorare e il venerdì sei incredibilmente vivo e felice?

Se hai risposto “SI” a 5 o più domande allora è tempo di cambiare.

C’è un altro ruolo all’interno della tua azienda che ti piacerebbe ricoprire? Qual è e perché ti senti adatto per quel ruolo? Sei pronto ad aprire la tua attività o a lavorare in proprio? Non ti stressare troppo nel pensare a queste due ultime domande, rispondi di pancia e focalizzati sulla seconda parte  dell’esercizio (la settimana prossima!).

 

TRE CASE EDITRICI

Coconino Press

Astoria Edizioni

Persephone Books


SITI CHE MI ISPIRANO QUOTIDIANAMENTE

Brain Pickings

Itty BIz

Makeness Media

99u

 

Related Posts

Comments are closed.