MENU

by • 30 dicembre 2013 • Sogni & ProgettiComments (0)1434

SALUTO AL 2013: se vuoi iniziare il 2014 al meglio, fai come noi.

Tempo di fine anno e di buoni propositi che troppo spesso durano pochi giorni.

L’entusiasmo per il nuovo, per il progetto e per il sogno arriva durante le vacanze di Natale e poi svanisce dopo le prime 3 sveglie alle 6.30 del mattino, dopo alcuni colloqui non andati a buon fine e dopo aver fatto nottata in ufficio il secondo giorno dopo il rientro.

Il motivo per cui i buoni propositi finiscono nel dimenticatoio dopo la prima settimana di gennaio possono essere tanti e diversi tra loro e noi pensiamo non abbia sempre senso indagare sul perché ma che sia meglio pensare a  come realizzare davvero questi buoni propositi.

Non ci si può aprire al nuovo se non si è chiuso (bene) con il vecchio. Con il vecchio anno, in questo caso. Un po’ come accade per un’ esperienza lavorativa conclusa o per una storia d’amore.

Ecco quindi come salutare il 2013: celebrare ciò che di bello hai costruito o provato ma anche avendo consapevolezza di ciò che non è andato bene.

Prendi carta, penna e cancelleria varia e fai questi esercizi prima della mezzanotte del 31 dicembre 2013.

  1. Qual è stato il più bel ricordo del 2013? (anche un bel libro letto, un complimento ricevuto. Ricorda: “semplice è bello”)
  2. Scrivi almeno 3 cose, ma non più di 5, che non vuoi portare con te nel 2014. (un ricordo non piacevole, un sentimento, una cosa, una persona)
  3. Traccia una riga su tutte le parole scritte al punto 2. Come dire: bye bye!
  4. Scrivi il nome di una o più persone che ti sono state particolarmente vicino in questo 2013. Ricordati di dire loro grazie (di persona è meglio ma va bene anche via telefono, sms o mail. Fallo, però!).  Ringraziale prima che il 2013 si concluda.
  5. Scrivi i 3 successi o obiettivi che hai raggiunto nel 2013 (vale qualsiasi campo: lavoro, relazioni, famiglia, amici, denaro)
  6. Scrivi la parola o stampa l’immagine che ha rappresentato  il tuo  2013 in senso positivo e scrivila/inseriscila all’inizio della nuova agenda. Se proprio non trovi niente di positivo ma solo negativo fai lo stesso l’esercizio ma poi tira una riga sulla parola scritta o una grande X sull’immagine. ). Bello o brutto, il 2013 ha fatto parte di te ma ora è concluso, puoi cambiare pagina.

Il tuo punto di partenza per il 2014 è il saluto al 2013 e alle sue  vittorie, insegnamenti, successi , sconfitte e delusioni. Il 2 di gennaio ti daremo i consigli per iniziare l’anno al meglio: spazio al sogno, alla progettualità e al successo.

 

Se sei a casa durante le vacanze unisciti a noi per il corso SOGNARE/OSARE/FARE.

Leggi tutto QUI


© Collee

 

Related Posts

Comments are closed.