MENU

by • 22 luglio 2013 • UncategorizedComments (0)974

Storia di Angela

Qualche anno fa con la mia laurea, un Master e tanta determinazione sono andata a Milano per lavorare nell’ambito della comunicazione. Ho raggiunto il mio obiettivo professionale. Ho lavorato per grandi aziende e ho vissuto una Milano ricca di opportunità e divertimento, di impegno e di aperitivi, di fatica e di serate con gli amici.

Quando sono rimasta incinta, quattro anni fa, ho deciso che non volevo per i miei figli quella vita lì. Era contro la mia idea di famiglia, e anche se avessi ridotto gli impegni e lavorato come libera professionista, Milano mi avrebbe assorbita nel suo tran tran e avrei vissuto i suoi ritmi incalzanti comunque.

Così ho deciso di tornare al mio paese in Puglia e da lì ricostruire la mia vita e la mia professionalità insieme a mio marito, un milanese doc che si è lasciato trascinare dal mio entusiasmo per un cambio di vita che oggi ci rende felici!

Quando ci siamo trasferiti in Puglia abbiamo dato vita a un nostro progetto, Delirpa, un hub di professionisti, ossia un aggregatore virtuale di persone ciascuna con la propria professionalità e con anni di esperienza alle spalle. Lavoriamo tra Polignano a Mare e Milano, abbiamo clienti sparsi un po’ in tutta Italia, e mentre mio marito, che gestisce la parte tecnica, è spesso a Milano, io mi occupo di comunicazione e posso lavorare praticamente ovunque.

È stato un cambio di vita radicale, oggi gestisco totalmente il mio tempo. Questo significa decidere come viverlo, ma anche imparare a essere autonoma. Sono senza orari sì, ma rispetto le scadenze. Così ho rivoluzionato anche il mio modo di lavorare, riducendo i costi e dando ai clienti un valore aggiunto che è dato dalla cura e dal tempo, quello necessario perché tutto sia fatto bene.

Al contrario di un’agenzia di comunicazione classica, noi allochiamo le risorse strettamente necessarie per ogni progetto. Coinvolgiamo i collaboratori che sono necessari per il tipo di lavoro richiesto e spesso ci facciamo pagare ad obiettivo raggiunto, perché è un modo per lavorare insieme e conseguire un fine comune. Trasmettiamo al cliente l’idea di essere un’unica squadra e di condividere il successo.

Amavo la mia vita a Milano, ma quando ho lasciato la Puglia avevo un sogno: imparare un mestiere e riportare la mia professionalità nella mia terra. Ed è quello che ora sto cercando di fare sviluppando altri progetti e partecipando ad altri hub di professionisti che hanno a cuore il territorio. Il nostro desiderio è valorizzarlo attraverso le risorse locali, ad esempio puntando sul turismo.

Questo nuovo stile di vita non è meno impegnativo, ma così mi sento libera e riesco a equilibrare lavoro e famiglia senza trascurare nessun aspetto importante della mia vita.

E poi, sono una donna di comunicazione e uso molto i social network come Facebook. Per me è uno strumento meraviglioso perché lo uso per costruire la mia rete di lavoro ma anche per restare in contatto con amici che sono in altre parti d’Italia e del mondo. Anche attraverso i social si possono creare dei legami di varia natura, perché esiste un’empatia virtuale. Se ne fai un uso corretto, ti danno la possibilità di costruirti un gruppo di lavoro e di mantenere i contatti creati anche in passato.

Ho seminato bene quando ero a Milano e oggi raccolgo questi frutti, sia come rapporti professionali e umani, sia come bagaglio di esperienza che oggi porto con me e che mi ha consentito di fare una scelta: vivere dove voglio e la vita che voglio con chi amo.

Quando i miei figli (nel frattempo sono diventati due) saranno più grandi, viaggerò più di adesso per seguire i clienti che abbiamo a Milano e in giro per l’Italia e frequentarli personalmente, mi piace stare in mezzo alla gente, non solo virtualmente. A 24 anni ho scelto di cambiare città e ho vissuto una meravigliosa esperienza di crescita. A 34 anni vivo la vita che voglio.

 

 

 

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>