MENU

by • 15 febbraio 2013 • UncategorizedComments (0)1991

Superbacana: cambia volto alla casa low cost

La Bella storia di oggi è doppiamente bella: non si tratta di un’idea imprenditoriale innovativa qualunque, ma del primo Ignition project nato all’interno di Accademia un anno fa. Si tratta di Suberbacana , servizio di interior design low cost, creato dagli architetti Monica Samori ed Enrico Bernuzzi .

Coppia nella vita e nel lavoro, Monica ed Enrico si sono incontrati e innamorati in giro per il mondo, mentre progettavano villaggi turistici. Lei brasiliana, lui italiano hanno deciso di fermarsi a vivere in Italia, a Pavia, dove ora si trova la loro casa-studio. Più di un anno fa hanno cominciato a ragionare su come offrire le loro prestazioni al pubblico in modo più accessibile. «L’idea era già nella nostra testa», racconta Enrico, «ma Francesca e Marco ci hanno aiutato a concretizzarla. Quando siamo andati in Accademia, avevamo in mente tantissimi spunti e stimoli, ma non avevano una forma. Loro ci hanno guidato nello sviluppo del progetto in tutte le sue forme, dal logo al sito». Così è nato Superbacana: un servizio di Interior design low cost. «Molte persone sono intimorite dagli studi di architettura», prosegue Monica. «Li trovano freddi, distanti, e costosi. Noi invece volevamo dare la possibilità a chiunque di contattarci in modo semplice, diretto. Volevamo un modo di comunicare più accessibile, da entrambe le parti, senza formalità. E che tenesse conto della delicata situazione economica che stiamo attraversando». Quindi, Monica ed Enrico hanno affiancato alla loro attività di architetti e al loro studio di archittettura Bernuzzi Samori, il progetto Superbacana. Ma in cosa consiste, esattamente? «Diamo una mano all’utente finale, che vuole rivedere l’arredamento di casa, cambiare la camera dei bambini ormai cresciuti o che vuole ottimizzare lo spazio, ma non vuole intervenire in modo complesso o costoso. Va sul nostro sito e sceglie il tipo di consulenza che vuole: si va da un intervento Basic, il più semplice, al Total re-do, il più strutturato. Poi, deve solo inviare una mail, con allegata la piantina della stanza (o della casa) su cui si vuole intervenire e delle immagini. Qui interveniamo noi, che gli diamo idee e suggerimenti per rivedere il look dell’appartamento e gli mandiamo il progetto per email. Ma il cliente procede in modo autonomo, noi gli diamo gli strumenti», spiega Enrico.

Sul sito è illustrato in modo chiaro e intuitivo come funziona il servizio e i rispettivi prezzi. In questo modo le persone possono decidere autonomamente che tipo di consulenza acquistare. «Volevamo rompere gli schemi del tradizionale rapporto architetto-cliente. Per questo abbiamo scelto anche un brand così stravagante: Superbacana è un termine brasiliano che significa “super cool”. Prende spunto da una canzone di Caetano Veloso degli anni ’70, ma è un’espressione ancora molto usata. Ci è piaciuto subito per il significato, e perché non c’entra niente con l’attività svolta. Rimane impresso», dice Monica.

E a meno che non si richieda una consulenza in loco (pacchetto Superbacana, €39,99 all’ora), molto di moda in questo periodo di trasmissioni dedicati al relooking, lo scambio è tutto via web. «Però abbiamo anche il pacchetto Super + Box: spediamo a casa una scatola che contiene un progetto completo per decorare lo spazio, completa di guida colori e materiali da usare. E siccome, per noi Superbacana è un modo di concepire la progettazione, l’abitare, non è solo un servizio commerciale, vogliamo sviluppare una community attorno, vogliamo che le persone condividano fra di loro i progetti, le scelte di arredamento fatte, oggetti di design acquistati. Per questo daremo anche la possibilità di avere una pagina personale sul nostro sito».

Siete lIgnition prject più longevo: un bilancio sul vostro primo anno di attività? «Siamo molto soddisfatti. Abbiamo ricevuto tantissimi contatti, anche dall’estero. Svizzera, Brasile, Spagna. Non tutti si sono trasformati in lavoro, ma sono sicuramente un buon segno. E poi, ha dato una spinta al nostro studio di architettura: molte persone ci contattavano per il servizio low cost, ma poi sceglievano un intervento di progettazione più tradizionale. Per cui, più che positivo».

Loredana Saporito

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>